logo luxer

Manutenzione di parchi, recuperiamo il verde per regalarvi benessere

Il .

Il verde urbano rappresenta un importantissimo elemento di qualità del territorio: la manutenzione dei parchi dovrebbe essere collocata al primo posto nella concezione urbanistica.

Quello a cui si assiste è, invece, un abbrutimento di parchi e aree verdi, soprattutto a Milano.

Il verde urbano contribuisce, infatti, in modo determinante al miglioramento del microclima, andando al tempo stesso ad attenuare gli squilibri ambientali tipici della nostra città contemporanea.

Il verde riduce i livelli di rumore, assorbe l’inquinamento atmosferico e ci garantisce benessere fisico e spirituale. Ecco perché andrebbe, oggi più che mai, valorizzato e tutelato.

Giardinaggio e cura del verde in ambienti urbani: ecco quanto conta un’efficace opera di diserbo

Il .

La maggior parte della popolazione mondiale ormai vive nelle aree urbane.

Questo dato è inesorabilmente destinato a salire: sembra certo che il destino dell’umanità sia quello di vivere nelle città. Cosa ha a che fare tutto ciò con il giardinaggio?

Il nesso esiste e come.

Lo sconfortante scenario in cui collochiamo le città come un ambiente artefatto, inquinato, grigio, trafficato e rumoroso deve fare i conti con la possibilità di renderlo un background bello, sano ad una semplice condizione: prendersi cura del suo verde.

Quali sarebbero i benefici che conseguirebbero ad una massiccia opera di giardinaggio per la cura del verde in città? Scopriamolo.

Pulizie di ripostigli e dispense: alcuni validi motivi per non trascurarle durante l’estate

Il .

L'estate è il periodo più rischioso dal punto di vista sanitario. E’ proprio in questa stagione che si rendono necessarie opere di pulizia davvero profonde e meticolose: l’aumento della temperatura rappresenta, infatti, il pericolo principale per la prolificazione di germi e batteri.

Il ripostiglio è uno dei vani più utili della casa: ci consente di mantenere, sapientemente celati alla vista, quegli oggetti che al momento non ci servono, ma che potrebbero esserci utili in futuro e che pertanto facciamo stazionare (per anni) in questo luogo.

Ivi trovano anche collocazione quegli oggetti tipicamente stagionali (ombrellone da mare, sdraio, bici): non esiste ripostiglio che possa dirsi tale che non contenga questi oggetti menzionati. E cosa dire delle dispense, che, proprio nel periodo estivo, vedono l’inaspettata assurda presenza di cibi di ogni genere?