Le cadute in terra vengono spesso sottovalutate dagli operatori di pulizie industriali e domestiche.
Procedure non idonee per la pulizia dei pavimenti, utilizzo di disinfettanti e detersivi non conformi e mancata rimozione degli stessi possono condurre a danni di non poco conto, che gravano sulle casse dello Stato, dei lavoratori e dell’economia in genere, atteso che gli infortuni sul lavoro, nonché quelli domestici, sono tra le prime cause di assenze sul lavoro.
Un rischio che riguarda tutti, una questione di civiltà e di rispetto in fondo.

Dati sulla scivolosità in Europa ed in Italia sui luoghi di lavoro

Stando a recenti studi condotti a livello europeo, gli scivolamenti e le cadute nei luoghi in cui è svolto il lavoro, nella stragrande maggioranza dei casi addebitabili a pulizie non eseguite adeguatamente, rappresentano la causa alla base del maggior numero di infortuni in ogni settore lavorativo, terziario compreso.
Ciò significa che un infortunio su quattro in ambito lavorativo è riconducibile a scivolamenti o inciampi. Che il problema sia di vasta portata è dimostrato anche dal fatto che, già nel 2014, il Comitato Europeo degli Alti Responsabili degli Ispettorati del Lavoro ha promosso una intensa campagna di prevenzione di infortuni cagionati da cadute su pavimento scivoloso.
I dati sulla scivolosità in Italia forniti dall’Inail in ordine agli infortuni sul lavoro denunciati dalle aziende, parlano da sé: in Italia nel 2009 le cadute hanno rappresentato la seconda causa di inabilità tempora nea e la prima di inabilità permanente, toccando valori medi di as senza dal lavoro e di indennizzo in assoluto tra i più elevati.

Come mettere in sicurezza un pavimento scivoloso

Così come non tutte le ciambelle nascono con il buco, allo stesso modo non tutti i pavimenti nascono antiscivolo. Molto però dipende dalle pulizie, nello specifico dalla diligenza di coloro che le eseguono: in molti casi lo scivolamento è cagionato dall’utilizzo di detergenti inappropriati o non ben rimossi, o di acqua stagnante. Vero è però anche che è opportuno avvalersi di piastrelle e parquet progettati tenendo conto di caratteristiche di resistenza allo scivolamento.
Non tutte le pavimentazioni in commercio assicurano infatti performance rigorosamente a norma di legge presentandosi come potenzialmente rischiose: se a questo si aggiunge una pulizia non eseguita a regola d’arte la situazione è destinata ad assumere una connotazione di gravità allarmante.

Affidarsi ad un’impresa di pulizie davvero seria e professionale scongiura con ogni probabilità il rischio di esporre lavoratori a situazioni di contingente pericolosità.

Molto si può fare per contrastare un fenomeno dai contorni così allarmanti e dai costi sociali tutt’altro che trascurabili.
Per farlo è opportuno, prima di ogni altra cosa, partire dalle pulizie, favorendo l’adozione di pratiche corrette, adeguate alla normativa relativa ai detergenti da utilizzare ed al giusto modo di farne uso, evitando l’abuso di tali sostanze potenzialmente pericolose e provvedendo alla loro completa rimozione.

E’ solo così che, unitamente ad un pavimento antiscivolo a norma di legge, può essere garantita la massima sicurezza degli utilizzatori, prevenendo al contempo potenziali infortuni.

 

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.