Chi lo avrebbe mai detto: roba da non credere.

Vogliamo prendere in prestito quest’affermazione tipica del linguaggio comune per denunciare alcune insospettabili conseguenze derivanti da una pulizia eseguita in maniera scarsa e/o approssimativa nel periodo estivo.

Ci accingiamo a portare di tutto nelle nostre case per vacanza: farmaci, cerotti, disinfettanti per ferite.

E’ giusto e legittimo, ma forse dovremmo stare molto attenti e solleciti anche nei riguardi delle pulizie di casa: queste amate dimore, soprattutto nel periodo estivo, possono rendersi infatti ricettacolo di insospettabili minacce alla nostra salute.

Eh già, perché se particolarmente popolari sono le pulizie di primavera, autentico benvenuto alla bella stagione, stessa cosa non ha luogo per quelle estive.

Ma quali sono questa minacce? Scopriamolo.

1. Stafilococco aureo

Si tratta di un germe tra i più comuni. In genere, le pulizie non sono chiamate a neutralizzarlo.

Il nostro corpo si fa involontario e naturale depositario di questi piccoli e trasparenti “amici”: fatto è che, nel periodo estivo, il nostro sistema immunitario potrebbe non essere in grado di tenere sotto controllo il suo naturale equilibrio, come accade in genere, visto che, proprio durante l'estate, questo batterio si diffonde senza remore, tendendo a colonizzare le nostre dispende e a nutrirsi dei cibi ivi presenti, specie di quelli grassi, quali biscotti e merendine, di cui va letteralmente ghiotto.

I sintomi correlati alla relativa infezione non son certo da sottovalutare: essi consistono di solito in nausea, vomito e diarrea, crampi allo stomaco e dolori gastro-intestinali.

Per evitare conseguenze, si dovrebbero mantenere un’adeguata pulizia ed una buona igiene, non solo personale, ma anche e soprattutto della casa e delle dispense.

2. Batteri “da spiaggia”

La spiaggia rappresenta un ecosistema del tutto naturale, in cui bambini ed anziani trascorrono indisturbati le loro ore più liete. Non possiamo far nulla per verificare e/o provvedere alla pulizia della stessa, ovviamente, però è pur vero che molto possiamo fare per evitare di portare a casa quello che nessuno mai si immagina di recare con sé: un crogiolo di infezioni.

La spiaggia rappresenta il luogo in cui proliferano microrganismi di ogni genere.

Questi batteri vengono lavati via dall’acqua del mare ma possono annidarsi negli indumenti, nelle borse e negli accessori trasportati in spiaggia: alcuni di essi possono creare infezioni, specie se entrano nelle ferite e nelle cavità nasali.

Nello sporco poi, che in estate aumenta a dismisura, anche per via della normale necessità ed attitudine a lasciare porte e finestre aperte, si annidano i microrganismi più dannosi.

Meglio provvedere ad una drastica pulizia, almeno a cadenza settimanale, nelle proprie case di vacanza, anche quando le si abita.

Allo scopo, naturalmente, sarà bene stare attenti ai prodotti utilizzati ed ai luoghi che si renderanno destinatari dei vari interventi. Meglio rivolgersi ad uno specialista del settore nel caso in cui non si abbia un minimo di esperienza in materia di pulizia o non si goda di pazienza o tempo per provvedervi al meglio nella formula del fai da te.

 

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.