Quello della diffusione dei pidocchi rappresenta uno dei meccanismi più complessi e difficile da spiegare: essi nonostante una perfetta pulizia del cuoio capelluto passano da una persona ad un'altra senza che ci se ne renda neppure conto.

Eppure, i rischi correlati alla diffusione di questi parassiti ci sono e come.

Dati alla mano - tratti dal bollettino epidemiologico nazionale - sembra che il numero di casi di pediculosi sia addirittura triplicato negli ultimi venti anni.

Secondo gli esperti, tale insospettabile incremento sarebbe imputabile alla nostra scarsa capacità di riconoscere la presenza di questi nefasti insetti, un tempo facilmente riconoscibili e molto conosciuti, oggi molto meno. Naturalmente, il primo strumento per tutelare la propria personale salute è quello di soluzioni e prodotti specifici, quali lozioni da applicare sul cuoio capelluto e di shampoo specifico.

Tuttavia, quello che non può mancare è una seria opera di pulizia di per sé sufficiente fino a che la diffusione dei pidocchi non sia accertata. In quel caso, tutti gli ambienti di vita delle persone infettate, abitazione compresa, devono essere sottoposte ad una approfondita opera di disinfestazione.

Un fenomeno da non sottovalutare

E’ bene innanzitutto sfatare un mito: i pidocchi non possono volare: un motivo questo in più per considerare un intervento di pulizia come utile a debellarne la presenza.

Essi si diffondono da persona a persona dopo aver condiviso oggetti ed indumenti.

Quel che è peggio è che questi parassiti possono vivere fino a due-tre giorni senza nutrirsi e attecchiscono con grande facilità su federe, lenzuola, coperte, sacchi a pelo e altra biancheria da letto.

Ben si comprende, dunque, quanto importante sia rivolgersi, in questo caso, ad un’impresa di pulizia per una seria disinfestazione del tutto.

Rischi a carico della salute tra vero e faceto

La presenza dei pidocchi un tempo assolutamente normale: si riteneva sufficiente provvedere ad una buona pulizia fai da te della casa per inibirne diffusione e prolificazione.

Oggi, fortunatamente, le cose non vanno così.

I rischi a carico della salute sono ben noti e non sono da sottovalutare.

Per via del modo assai celere con il quale questi piccolissimi parassiti si diffondono, si riconosce, oggi più che mai, la necessità di stroncare sul nascere la loro presenza affidandosi a personale altamente specializzato, quindi, ad imprese di pulizia competenti, in grado di approntare interventi ad hoc, mirati, avvalendosi di detergenti specifici.

Il prurito può dar luogo, infatti, a graffi, bolle, eritemi, lacerazioni anche profonde fino a infezioni di vario genere: la cute lesionata, è, infatti, estremamente vulnerabile all’attacco di microrganismi sgraditi, e non solo quella dei bambini.

Per quanto si provveda ad una drastica e meticolosa pulizia del cuoio capelluto, non è possibile sottrarsi a questa minaccia se gli ambienti in cui viviamo sono infestati da questi parassiti.

Ben si comprende, dunque, quanto decisivo sia provvedere ad intervenire altresì nei luoghi in cui, a nostra insaputa, si annidano pidocchi ed altri piccoli animali infestanti invisibili (o quasi) ad occhio nudo.

 

cookie informativi

I cookie sono piccoli file produtti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del tuo browser.